Vai direttamente al MENU DI NAVIGAZIONE
Vai direttamente al CONTENUTO
RICERCA
Stemma della Citta' di Desenzano del 

Garda Citta' di Desenzano del Garda

ORDINANZA SINDACALE: NUOVE DISPOSIZIONI IN MERITO ALL'EMERGENZA SANITARIA


30122019_125847_0.png Città di Desenzano del Garda


ORDINANZA SINDACALE: NUOVE DISPOSIZIONI IN MERITO ALL'EMERGENZA SANITARIA



In allegato le nuove disposizione emanate dalla ordinanza sindacale firmata dal sindaco Guido Malinverno. Nella fattispecie il sindaco ORDINA:

1. di attivare, anche in forma gratuita, ove possibile e necessario al sostentamento degli utenti e su valutazione e coordinamento dei servizi sociali, interventi minimi a domicilio, finalizzati alla soddisfazione dei bisogni primari delle persone individuate tra le cosiddette categorie fragili e in particolare difficoltà ulteriormente aggravata dall’emergenza sanitaria;

2. di continuare a limitare il più possibile l’accesso agli sportelli da parte dell’utenza, consentendolo solo per gravi motivi non differibili, e solo previo appuntamento, vietando l’accesso libero agli uffici comunali, per tutta la durata dell’emergenza;

3. di adottare procedure di emergenza per semplificare gli acquisti opportuni e/o necessari per la gestione delle immediate necessità, con particolare riguardo ai servizi sociali e di utilità sociale, alla protezione civile e all’acquisto di Dispositivi di Protezione Individuale e di ogni altro dispositivo o servizio per la gestione dell’emergenza, compresi eventuali necessari contributi economici per rimborso spese a favore delle associazioni di volontariato che operano a supporto dei cittadini;

4. di autorizzare, dall’entrata in vigore del presente provvedimento e fino al 30 aprile 2020, la sosta libera e gratuita negli spazi di sosta a pagamento (strisce blu) su tutto il territorio comunale;

5. di procedere alla proroga, da parte degli Uffici comunali, dei titoli autorizzativi per le Zone a traffico limitato e aree pedonali, ivi inclusi i pass-disabili, in scadenza alla data di entrata in vigore del presente provvedimento e fino al 31 maggio 2020;

6. di sospendere tutti i canoni di locazione e concessione relativi ai beni immobili di proprietà comunale, relativi all’anno 2020, con scadenze previste nel primo quadrimestre dell’anno 2020, prevedendone il differimento senza more e interessi al 31 luglio;

7. di sospendere il pagamento del Canone di occupazione del Suolo e delle Aree Pubbliche (COSAP) relativo ai mercati, ai chioschi ed edicole, ai plateatici e alle attività commerciali, il differimento della rata o delle rate di pagamento fino al 30 settembre 2020, senza addebito di sanzioni o interessi;

8. di sospendere, fino al 30 aprile 2020 i termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di  relativi ai tributi comunali, relativi sia all’attività ordinaria che di accertamento e verifica, compresi i piani di rateizzazione in corso;

9. di sospendere le quote di compartecipazione relative agli asili nido d’Infanzia e Sezioni Primavera, ai Centri Aggregazione, alla Mensa e al trasporto scolastico, ai servizi di pre e post scuola, sia per le parti variabili che per le parti fisse, dando atto che i giorni di chiusura per emergenza non verranno addebitati e che si procederà al rimborso e/o alla compensazione delle eventuali somme già versate o anticipate;

10. di assicurare la proroga, ove possibile e conveniente, dei termini di presentazione delle offerte relative a procedure di gara e/o competitive riferite alla realizzazione di lavori e opere, all’acquisizione di beni e servizi a qualunque titolo, con scadenze coincidenti con la durata del periodo di emergenza sanitaria in misura congrua al fine di garantire la massima partecipazione degli operatori economici;

11. di demandare a successivi provvedimenti la fissazione, nel dettaglio di ogni servizio, delle modalità, dei termini di attuazione e delle effettive quantificazioni, di quanto sopra, anche in relazione all’effettiva durata dell’emergenza sanitaria, che è ancora in atto e che potrebbeulteriormente prolungarsi oltre il termine già fissato dai precedenti provvedimenti legislativi centrali.

Allegati:

ORD_SIND_10_181912.pdf  / Adobe Acrobat Document 158K
 
Sito istituzionale della città di Desenzano del Garda
Via Carducci, 4 - 25015 Desenzano del Garda (Bs) - Tel. 0309994211 - Fax 0309143700
C.F. 00575230172 - P.I. 00571140987
Contatti - PEC - Certificazione ISO 9001